Il Pininfarina si pone sul territorio come polo d’istruzione e formazione d’eccellenza in grado di offrire percorsi formativi per i diversi livelli d’istruzione.

L’Istituto ritiene che la formazione permanente rappresenti il naturale evolversi dei percorsi d’istruzione e formazione curricolari e opera nella formazione continua anche attraverso l’esperienza del Polo ICT e dell’ITS.

Il rapporto con la formazione professionale regionale consente di garantire a ogni allievo iscritto la possibilità di non disperdere alcun segmento del percorso formativo, in quanto possono essere riconosciuti i crediti formativi maturati nelle precedenti esperienze.

La crescente personalizzazione del percorso formativo consente altresì di potenziare le eccellenze, affinché possano diventare esempio per gli allievi meno motivati e consentire a ogni allievo di arricchire le competenze esprimendo al meglio le proprie potenzialità.

Il rapporto con il mondo del lavoro e con il territorio (Enti locali) consente di porre le prime premesse per progettare un’offerta formativa che tenga conto dei fabbisogni formativi del territorio.

L’istituto, attraverso la partecipazione ai progetti europei, consente agli allievi di confrontarsi con realtà formative di altri paesi e di migliorare sia gli aspetti linguistici sia quelli professionalizzanti della propria formazione.

L’innovazione didattica, metodologica e tecnica, le numerose partnership territoriali, la progettazione e lo sviluppo di ambienti formativi innovativi e di autocostruzione di competenze consentono agli allievi di affrontare sia il mondo del lavoro sia i percorsi accademici con competenze di ampia spendibilità.

La formazione continua del personale garantisce l’erogazione di un servizio di istruzione di elevata qualità, capace di inserire elementi innovativi sia di carattere scientifico-tecnologico, sia umanistico, al fine di rendere sempre più omogenee e interdisciplinari le competenze nel percorso di base degli allievi. La formazione del personale docente si articola in tre momenti: a) extrascolastico (seguendo corsi, seminari e convegni); b) on line; c) interno alla scuola (attraverso la condivisione delle buone pratiche didattiche e degli approfondimenti o lavori di ricerca  e di collaborazione con l’Università svolti dai docenti, anche a livello interdisciplinare). 

L’Istituto ritiene fondamentale, nella formazione, il proprio ruolo di modello educativo da trasmettere come competenza trasversale, ossia la capacità di declinare l’etica nelle discipline e nelle esperienze scolastiche ed extrascolastiche. 

La partecipazione sempre più attiva dei vari soggetti rappresentanti il territorio nella definizione e nella progettazione dell’offerta formativa costituisce una prospettiva auspicata.

La formazione è incentrata sul passaggio dalle conoscenze alle competenze disciplinari e interdisciplinari.

I rapporti con il mondo del lavoro costituiscono un fondamentale momento di sviluppo e crescita dell’aspetto professionale e della sperimentazione delle competenze.

L’etica, intesa come sensibilità trasversale, è parte fondamentale di un percorso di crescita formativo intellettuale e professionale basato sul riconoscimento e l’esercizio delle  competenze di cittadinanza. Uno dei doveri scolastici è quello di offrire ai giovani la possibilità di sviluppare un miglioramento educativo, un investimento sulle responsabilità del loro futuro ruolo di cittadini.